Biscotti a scacchiera, la variante con marmellata!!

Questi biscotti a scacchiera sono una variante con marmellata, mi è capitato di assaggiarli in una pasticceria vicino a casa mia e per quanto io non ami i dolci, ne sono rimasta conquistata.

L'unico inconveniente era che non li sfornavano sempre e l'ultima volta che li ho assaggiati non erano un granchè (solitamente sembrava esserci all'interno una marmellata più sostenuta, mentre l'ultima volta era chiaramente una gelatina vagamente aromatizzata, che non ho apprezzato affatto) così ho pensato di rifarli a casa, arrangiandomi come potevo per indovinarne la preparazione.

Prima che vi venga in mente di farli, devo avvertirvi che la preparazione è lunga e ci vuole pazienza. Io stessa faccio questa ricetta solo in rare occasioni.

Avevo già una versione dei biscotti a scacchiera che di solito utilizzavo, ma era una pasta frolla con DAVVERO molto/troppo burro, così ho ripreso la ricetta della pasta frolla che uso solitamente di Giulia e l'ho arrangiata per questa ricetta.

Ho usato la marmellata di albicocche che ho fatto in casa e a detta di tutti erano davvero SQUISITI (io non li ho potuti assaggiare!), li ho portati a delle ragazze con cui stavo frequentando un corso che sarebbe finito il giorno dopo, e li hanno molto apprezzati con mia grandissima soddisfazione, visto che ogni apprezzamento anche non detto ma dimostrato con un bis mi rende felice.. 🙂

 

Ecco la ricetta che alla fine ho utilizzato. Alcuni ingredienti, come il burro, la marmellata e il cioccolato, come vedete non hanno indicazioni precise, perchè questa volta ho modificato un pò la ricetta, per cui non ho controllato bene durante l'utilizzo le quantità. Mea culpa! Rimedierò la prossima volta e sistemerò la ricetta.

 

Per la frolla:

200 gr farina
50 gr zucchero
75 gr burro
1/2 bustina di lievito     
1 uovo
40 gr cacao amaro*
 
 

Per la guarnizione:

Marmellata di albicocche q.b.

Cioccolato fondente per la copertura q.b.

Burro (o se proprio non lo avete più, latte) una noce

    o più all'occorrenza.

 

Ho preparato la pastafrolla mettendo a fontana la farina, il lievito e lo zucchero, al centro l'uovo sbattuto e il burro freddo di frigo tagliato a pezzetti e l'ho lavorata velocemente. Una volta ottenuto il panetto l'ho tagliato a metà, metà pasta frolla l'ho avvolta in un panno e messa in frigo a riposare subito, mentre all'altra metà ho aggiunto il cacao amaro. Quando la pasta frolla avrà cambiato colore uniformemente sarà pronta. Se volete potete aggiungere anche 10 gr in più, come ho fatto io, ma fate attenzione che la consistenza rimanga sempre la stessa, cioè che non perda pezzetti mentre impastate..Una volta fatto questo ho messo anche questa metà di pasta frolla, coperta da un panno, in frigo. Ho lasciato entrambi i panetti in frigo per almeno 1 ora.

Solitamente i biscotti a scacchiera vengono assemblati PRIMA della cottura..per fare questa variante con la marmellata di albicocche in mezzo, invece, li ho assemblati dopo la cottura.

Quindi vi consiglio di togliere un panetto per volta dal frigo, soprattutto con questo il caldo di questo periodo. Sulla spianatoia, ho steso una sfoglia di 1/2 cm (non più mi raccomando) e tagliato delle striscioline larghe sempre 1/2 cm e della stessa lunghezza, circa 20 cm (usate un righello se volete essere proprio precise). Le ho prese poi una a una e le ho adagiate piano sulla placca rivestita da carta da forno. Ho continuato a fare così con tutto il panetto di pasta frolla e una volta finito anche con l'altro tolto dal frigo, infornando mano a mano (una bella faticaccia, ma comunque infornando 2 placche per volta per 10-15 minuti a 150° su forno preriscaldato ho fatto abbastanza velocemente).

Una volta fatto questo ho aspettato che le striscioline, tolta la placca dal forno, si raffreddassero bene (non le togliete dalla placca ancora calde o rischiate che vi si spezzino tutte). Ho preparato una grata sopra una placca del forno, dove andranno i biscotti dopo averli assemblati.

Ho preso la marmellata di albicocche fatta in casa e l'ho scaldata leggermente su un pentolino per spalmarla più facilmente (mi raccomando, la marmellata di albicocche deve essere abbastanza sostenuta. Se ne avete una invece un pò meno densa, potete aggiungere della colla di pesce mettendola prima in ammollo nell'acqua fredda e poi aggiungendola alla marmellata quando la scaldate, finchè la prima non si sarà sciolta del tutto..non esagerate con la quantità di colla di pesce, la marmellata deve solo evitare di colare via una volta sul biscotto).

Ora cominciamo ad assemblare: ho iniziato ad alternare strisce bianche e nere.

Ho spalmato con un pennello ogni striscia di marmellata di albicocche, giusto uno strato sottile (attenzione sono molto friabili, ma se si rompono non vi preoccupate, cercate di riattaccarle, la marmellata farà da collante), mettendole poi sulla grata preparata prima, una striscia accanto all'altra. Quindi ho fatto una striscia bianca, una nera e una bianca (o fate viceversa). Arrivata a tre strisce, avrete finito la prima fila. Ho spalmato ancora marmellata sopra le tre strisce per appianare eventuali differenze di altezza, e poi ho continuato con la seconda fila, aggiungendoci sopra altre strisce spalmate di marmellata di albicocche, alternandole a quelle sotto, fino ad ottenere un 3×3. Per capire meglio, guardate qui sotto (e perdonatemi per l'immagine tremenda, ma ho avuto poco tempo per fare di meglio):

Una volta assemblato questo rettangolo 3×3, l'ho spalmato ancora una volta di marmellata all'esterno per uniformare le varie strisce tra di loro.

Abbiamo concluso questo assemblamento 🙂

Ho iniziato a farne un altro dall'inizio, fino a finire tutte le striscioline.

Una volta fatto questo, ho sciolto il cioccolato a bagnomaria con del burro. Invece che farlo colare subito sopra gli assemblamenti di biscotti, come faccio di solito, e solo poi aspettare che si solidificasse, ho aspettato che si raffreddasse un pò prima. Il caldo mi ha aiutata: il cioccolato ha raggiunto una consistenza spalmabile, ma a causa del caldo non si solidificava completamente. Per cui con tutta calma ho potuto spalmare con un coltello un sottile strato di cioccolato sui tre lati di ogni assemblamento (ovviamente non sul lato poggiato sulla grata)..

Ovviamente se non è estate e non trovate queste condizioni, potete benissimo sciogliere a bagnomaria il cioccolato, versarlo sopra gli assemblamenti e aspettare che si solidifichi a temperatura ambiente.

Io ho messo in frigo almeno 1 ora, perchè altrimenti il cioccolato non riusciva proprio a solidificarsi..appena solidificato, ho girato gli assemblamenti e spalmato la cioccolata sull'ultimo lato, quello rimasto che era prima appoggiato alla grata.

Ho rimesso in frigo.

Ecco, ora avete praticamente finito. Poco prima di servirli, toglieteli dal frigo e li affettate a fette spesse (decidete voi quanto, ma non le fate troppo sottili) con un coltello affilato, entrando prima delicatamente e poi con un taglio netto (MI RACCOMANDO, NON CERCATE DI TAGLIARE MUOVENDO AVANTI E INDIETRO IL COLTELLO UNA VOLTA CHE LA LAMA è ENTRATA finirete per far staccare tutti i quadratini che formeranno il biscotto).

E voilà!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.