Cheesecake senza cottura (per l’estate afosa)

Sono a dieta, quindi torte, dolci e muffin, non se ne parla.

Accendere il forno con questo caldo, non se ne parla. Perfino il pc manda troppo calore, questi giorni.

Quintali di frutta da consumare al più presto.

Strisce di pasta frolla dei biscotti del post precedente avanzate, da consumare.

Ed ecco il cheesecake rimediato, con ciò che avevo in frigo.

La ricetta è praticamente a caso, ma per il "ripieno" ho seguito questa.

Ingredienti:

500 gr ricotta

250 gr philadelphia light

4-5 cucchiai zucchero (invece che zucchero a velo)

3/4 bicchiere latte

4 fogli di colla di pesce

il succo e la scorza di 1/2 limone

biscotti tipo frollini

succo di frutta a scelta (io ho usato l'ace) invece del burro.

 

Prima di tutto ho preso tutti i biscotti che mi erano avanzati, un pò bianchi e un pò al cioccolato, e li ho tritati insieme…poi ho aggiunto, un pò per volta, il succo di frutta, fino ad ottenere una consistenza ideale. Deve essere modellabile ma non troppo morbida, o si spezzerà una volta tagliata la fetta, visto che il cheesecake è senza cottura.

Ho preso quindi una tortiera apribile (di 26 cm circa), e ne ho foderato bene con l'impasto di succo e biscotti il fondo, poi ho messo tutto in frigo.

Ho messo la colla di pesce ammollo in acqua fredda per 10 minuti.

Nel frattempo ho unito la ricotta setacciata, lo zucchero, la scorza di limone e il philadelphia, mescolando bene. Ho leggermente scaldato il latte, strizzato la colla di pesce aggiungendola al latte, facendola sciogliere bene. Una volta sciolta, ho unito il latte al composto di ricotta e philadelphia, mescolando bene.

Ho ripreso la tortiera che era in frigo, e vi ho versato il composto livellandolo bene, poi ho rimesso tutto in frigo, e li l'ho lasciato per almeno 4 ore.

Poi ho preso tutta la frutta che avevo (melone, ananas, albicocche, prugne, nespole etc.), l'ho tagliata a pezzetti facendo una macedonia, ho aggiunto pochissimo zucchero di canna e del succo di limone, e ho messo questa macedonia sopra il composto nella tortiera. Devo dire che ho abbondato decisamente  con la quantità di frutta! 😉

Ho aspettato un'altra mezz'ora.

Una volta passato questo tempo, potete togliere con delicatezza il cheesecake dalla tortiera e farlo scivolare in un vassoio.

Riponetelo in frigo e consumatelo velocemente.

 

Ho fatto le foto con ancora il fondo della tortiera apribile..ecco!

 

 

Ehm..ovviamente l'ideale sarebbe tagliare a pezzi piccoli e livellare la frutta, cosa che io non ho fatto per mancanza di tempo..nella foto sembrano esserci le montagne qua e là, ma il sapore era comunque ottimo 😉 ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.